Regolamento settore agonistico

ART . 1 – Principi generali

Il presente regolamento interno disciplina aspetti comportamentali e norme igienico-sanitarie per contribuire a mantenere civile la convivenza fra settori agonistico e commerciale e idonee le condizioni dell’impianto.

Con l’ingresso nell’impianto e, comunque, con l’utilizzo delle strutture e/o degli spazi acqua, gli atleti accettano le disposizioni del presente regolamento e si impegnano ad osservarle.

Si impegnano ad osservare, altresì, le eventuali e ulteriori disposizioni che, all’occorrenza, potranno essere impartite dal personale di servizio o dai tecnici.

ART. 2 – Stagione agonistica

L’inizio e la fine dell’attività agonistica sarà decisa dal Consiglio Direttivo in collaborazione con i tecnici dei vari settori e sarà comunicata in primis al gestore dell’impianto, agli atleti e alle  famiglie tramite affissioni in bacheca e durante gli incontri di settore di inizio anno.
ART. 3 – Pagamento della quota agonistica

La quota sociale è annuale e dovrà essere corrisposta all’inizio di ogni stagione.

La sua misura verrà fissata ogni anno dal consiglio della Libertas Nuoto Vicenza A.S.D.

Il Consiglio Direttivo potrà, con propria delibera definire modalità di pagamento diverse dandone comunicazione agli atleti ed alle famiglie negli incontri di settore.

ART. 4 – Interruzione della attività

L’atleta che intenda interrompere l’attività agonistica dovrà darne comunicazione scritta entro il 30 giugno con validità 1° ottobre successivo.

In ogni caso, per la stagione agonistica in corso sarà tenuto al pagamento dell’intera quota annuale.

Eccezionalmente, qualora la dichiarazione d’interruzione di attività agonistica pervenga entro il 31 ottobre, l’atleta sarà tenuto al pagamento della prima rata per intero.

ART. 5 – Rispetto dei colori e delle divise sociali

Gli atleti e i tecnici sono vivamente invitati ad indossare, nel corso delle manifestazioni agonistiche, abbigliamento sociale ufficiale messo a disposizione della Libertas Nuoto Vicenza A.S.D.

ART. 6 – Disposizioni relative agli atleti

Gli atleti e, per quanto occorra, le famiglie degli atleti stessi, sono tenuti a:

–     partecipare a tutte le manifestazioni agonistiche della stagione indicate dalla Società con obbligo di comunicare con anticipo l’eventuale indisponibilità;

–     rispettare rigorosamente gli orari di allenamento, riscaldamento pre-gara e di gara, partecipare ad eventuali premiazioni con abbigliamento Sociale;

–     massimo impegno nella frequenza degli allenamenti;

–     attenersi alle disposizioni Societarie in occasioni di manifestazioni casalinghe in trasferta;

–     rispettare rigorosamente il regolamento di gestione e comportamento in vigore negli impianti dove viene frequentata l’attività;

–     rispettare i valori etici e di convivenza, elementi fondamentali dell’attività sportiva. Non saranno accettati: prepotenze tra ragazzi all’interno della Società e nei confronti di appartenenti ad altre squadre, comportamenti irriverenti verso allenatori, accompagnatori, avversari e giudici di gara;

–     rimborsare le tasse gara e le eventuali ammende in caso di mancata partecipazione non preavvisata con sufficiente anticipo (anche in caso di malattia). In caso di ripetute assenze alle manifestazioni a cui gli atleti sono stati iscritti, il Consiglio Direttivo, su proposta del Capo Allenatore, potrà deliberare la sospensione dalle convocazioni per le successive competizioni;

–     utilizzare per le trasferte il mezzo proposto dalla Società per l’andata come per il ritorno;

–     assumersi direttamente la responsabilità di ogni danno arrecato a persone o cose quando è dovuto a comportamenti non consoni alla pratica sportiva.

ART. 7 – Disposizioni relative ai tecnici

I Tecnici provvederanno, ciascuno per il  proprio settore a:

–     proporre ad inizio stagione le manifestazioni/campionati a cui la Società intende partecipare;

–     rispettare rigorosamente gli orari di allenamento, riscaldamento pre-gara e di gara e presenziare ad eventuali premiazioni;

–     rispettare e far rispettare i valori etici e di convivenza, elementi fondamentali dell’attività sportiva;

–     redigere un documento analitico aggiornato riguardante le presenze degli atleti agli allenamenti, da tenere a disposizione della Società, degli atleti e delle famiglie.

ART. 8 – Impegni della Società

La Società si impegna:

–     a rispettare e a far rispettare lo statuto e il regolamento;

–     rendere noti, con sufficiente anticipo, il calendario delle manifestazioni agonistiche/campionati a cui la Società intende partecipare;

–     controllare rigorosamente la validità delle visite mediche degli atleti, senza la quale non consentirà agli stessi la partecipazione alle manifestazioni agonistiche;

–     organizzare attività ludico-sportive.

ART. 9 – Provvedimenti disciplinari

La Società in caso di accertato comportamento eticamente e sportivamente scorretto e/o violazione del presente regolamento, potrà applicare a tecnici e atleti una delle sanzioni disciplinari, commisurata alla gravità dell’infrazione commessa:

–     richiamo verbale;

–     richiamo scritto;

–     sospensione dall’attività, con decurtazione del compenso se previsto o trattandosi di tecnico;

–     esclusione dalla Società, conformemente alle disposizioni statuarie.

ART. 10 – Esonero di responsabilità

Le Associazione/Società sono espressamente esonerate da ogni responsabilità e conseguente risarcimento relativo ad eventuali danni provocati a cose o persone da fatti non dipendenti dalla propria volontà o ad esse non direttamente riconducibile.

NORME DI COMPORTAMENTO PER L’USO DEGLI SPAZI ASSEGNATI

Considerati gli articoli generali di cui sopra si precisano di seguito le norme di comportamento necessarie per garantire: il corretto utilizzo degli spazi assegnati, il rispetto delle attività svolte dal personale impiegato nella conduzione dell’impianto, lo svolgimento delle attività agonistiche in contemporanea con altre attività di tipo commerciale cui è destinato l’impianto e la sicurezza degli atleti e degli addetti.

Regole di accesso all’impianto:

–     l’accesso agli spogliatoi, piano-vasca e palestra e ogni altro locale concesso è consentito solo durante gli orari di allenamento;

–     l’ingresso tramite il tornello dovrà avvenire solo mediante l’utilizzo della tessera magnetica abilitata dopo il pagamento della quota agonistica;

–     è richiesto il massimo rispetto degli orari di inizio e fine allenamento.

Utilizzo degli spazi:

–     durante l’utilizzo delle strutture comuni (piscina coperta e scoperta, hall, spogliatoi, sala bar, palestra e sala riunioni) è richiesto un comportamento educato e tale da non comportare disturbo alle attività in corso;

–     l’uso della cuffia è obbligatorio in qualunque orario di attività;

–     non è ammesso correre in piano-vasca;

–     l’utilizzo degli spogliatoi dovrà essere limitato al tempo necessario per cambiarsi. Il proprio materiale dovrà essere disposto ordinatamente negli spazi disponibili secondo le indicazioni che in caso di necessità saranno fornite dal personale addetto;

–     l’utilizzo delle docce dovrà essere limitato evitando docce troppe lunghe;

–     ogni indicazione o disposizione fornita dal personale di servizio dovrà essere accolta con la massima educazione  e rispetto;

–     il materiale utilizzato durante l’allenamento dovrà essere riposto al termine dello stesso;

–     si dovrà evitare di sedersi bagnati negli spazi e arredi utilizzati dal pubblico;

–     l’accesso alla palestra è consentito esclusivamente con l’accompagnamento di un Tecnico. Al fine di preservare lo stato delle attrezzature e dei locali è esplicitamente richiesto l’esclusivo utilizzo degli attrezzi secondo la loro specifica funzione. In particolare l’uso della palla dovrà essere limitato agli esercizi specifici proposti dai preparatori e i materassini non dovranno essere utilizzati all’esterno della palestra;

–     in caso di necessità di spostamento di corsie o di necessità di utilizzo dell’intera vasca lo spostamento delle attrezzature potrà avvenire solo dopo il benestare dell’Istruttore Capovasca;

–     dopo ogni spostamento ci si dovrà accertare che il pontile sia posizionato nel corretto alloggio e che le corsie siano fissate correttamente, non troppo tirate ne troppo morbide;

–     le reti di protezione dovranno essere utilizzate in ogni occasione se ciò si renda necessario, provvedendo a proteggere tutti i settori della vasca interessati;

–     non dovranno utilizzare la sbarra se non per esercizi specifici e sotto la sorveglianza del tecnico responsabile;

–     gli atleti dovranno uscire tutti contemporaneamente dall’acqua e sarà cura dei Tecnici verificare che non rimangano atleti soli in vasca al temine dell’allenamento;

–     si dovrà evitare di utilizzare il muro per esercizi con attrezzi vari;

–     all’ingresso in piano vasca gli atleti sosteranno negli appositi spazi riservati, evitando di intralciare il passaggio degli altri utenti dell’impianto;

–     durante gli orari in cui sono presenti attività commerciali dovranno essere contenuti i rumori derivanti dall’attività quali musica o urla d’incitamento.

Norme specifiche per i Tecnici:

–     i tecnici  provvederanno a verificare il rispetto delle norme e riferiranno al Consiglio Direttivo in caso di inosservanza;

–     osserveranno le procedure per l’utilizzo degli spazi e delle attrezzature;

–     in palestra non sarà possibile utilizzare l’attrezzatura per il pump, i walking e gli steps, i tappetini vanno utilizzati senza scarpe, se si accendono i macchinari del kiklos accertarsi di spegnerli alla fine della seduta, chiudere sempre le porte di accesso ai locali della palestra per evitare che venga disperso il calore;

–     l’accesso alla sala riunioni è possibile solo tramite prenotazione, si raccomanda l’utilizzo consono delle attrezzature audio-video e degli arredi;

–     effettueranno la prenotazione dei pulmini con anticipo di almeno una settimana rispetto alle manifestazioni cui dovranno partecipare e dopo l’uso provvederanno a compilare correttamente la scheda carburante e la scheda utilizzo, consegnare il mezzo pulito e segnalare eventuali anomalie del funzionamento;

–     utilizzeranno, esclusivamente per usi istituzionali la postazione computer messa a disposizione e i telefoni.

 

Approvato dal Consiglio Direttivo di Nuoto Vicenza Libertas ASD nella seduta del 07 novembre 2011. (allegato B)

Regolamento settore agonistico