Sincro, la squadra assoluta verso Torino

20150125_113124

Chiara Carmignato e Giulia Castellani, il doppio è d’argento

Positivo il bilancio d’inizio stagione.

Ancora qualche giorno e le ragazze della squadra assoluta saranno al Campionato Assoluto Invernale in programma Torino dal 6 al 8 febbraio. Nel frattempo hanno scaldato i motori nella gara regionale che si è svolta la scorsa domenica presso il Centro Federale Castagnetti di Verona con i programmi tecnici e liberi della squadra e del doppio.

Ottimo il duo Chiara Carmignato e Giulia Castellani che con 76, 000 hanno ottenuto il secondo posto e la medaglia d’argento. L’altra coppia Clara Faccin e Maria Ferrari ha chiuso con 70,700. Terzo posto e medaglia di bronzo invece per la squadra che ha totalizzato 68,000 punti (penalizzazione di un punto essendo la squadra formata da sei elementi anziché otto), e giunta molto vicina alla squadra del Sincro Rari Nantes Mogliano (ex Terraglio) al secondo posto con 69,000 p.ti.

Nel pomeriggio, si sono svolte anche la prova del “Sistema delle Stelle” per il conseguimento della 1° e 2° stella, a cui hanno partecipato le Esordienti B, ed il “recupero” per tutte le altre Stelle dalla terza alla settima. Tutte le atlete impegnate in gara hanno centrato l’obiettivo.

Si può fare un primissimo bilancio di questa parte di stagione. Risultati certamente non clamorosi, ma indicativi. Si intravvedono i primi frutti del buon lavoro delle allenatrici e della positiva collaborazione di Simona Ricotta. Contrariamente a quanto succedeva qualche anno fa e nonostante l’aumento dei punteggi minimi necessari, tutte le atlete assolute e juniores hanno ottenuto i punteggi minimi per l’accesso ai nazionali subito alla prima prova.  Sono inoltre quattro le atlete della categoria ragazze che si sono qualificate anche per la categoria Juniores (Letizia Pesavento, Elena Zuglian, Alice Boaria del 2000 e la giovanissima Alessia Girardo del 2002).

Per quanto riguarda le Esordienti A è da sottolineare che con l’innalzamento dei minimi (da 46 a 48) tutte le società stanno soffrendo. Infatti nella prima gara di esercizi obbligatori del 18 gennaio a Campodarsego, su 82 atlete venete partecipanti, solo 23  si sono qualificate e di queste quattro di Nuoto Vicenza;  in particolare e’ da mettere in evidenza il 7° posto di Bianca Benedetti e 8° di Giulia Krockmal entrambe vicinissime e con un punteggio attorno ai 54,000 p.ti  e poi Emma Fantin e Gaia Gonzato. Altre cinque sono arrivate vicinissime ai 48,000 p.ti e si guarda con fiducia alle prossime gare.

Tutte le atlete, dalle più grandi alle più piccole stanno con regolarità ben procedendo con l’acquisizione delle rispettive Stelline.

Un discorso a parte merita la squadra assoluta. Come era ampiamente prevedibile, dopo il cambio generazionale e l’abbandono delle atlete nate tra il ’93 ed il ’95, la squadra ha sofferto per il ridotto numero di ricambi. Questo è stato causato dalle difficoltà di reclutamento del passato (poi strutturalmente superate) ma che hanno coinvolto le ragazze nate tra il 1996 e il 2000, le classi di età che costituiscono la spina dorsale di tutte le squadre assolute italiane in questo periodo. Per ora mettiamo in acqua una squadra da sei, anziché da otto e siamo quindi costantemente penalizzati di un punto, ma già da ora si vedono maturare i buoni frutti delle nuove e diverse metodologie d’allenamento, di cura della coreografia, con la reale possibilità di colmare il gap con le altre squadre.

IMG-20150125-WA0002

La squadra arrivata terza: Maria Ferrari, Asia Roberto, Giulia Castellani, Beatrice Vicari. Chiara Carmignato, Clara Faccin con le allenatrici Ilaria Gobbi e Erika Trentin

 

 

 

 

Author: Vito Moro

Share This Post On

1 Comment

  1. Brave tutte, vera dimostrazione di determinazione e costanza ma soprattutto di spirito agonistico, con i suoi pro ed i suoi contro.

    Post a Reply

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *