Syncro Vicenza, è gradita un’altra impresa

Dopo la storica promozione le allenatrici Trevisan e Trentin già pensano in grande. Urbani e Bortolaso sono state decisive. Trentin è già azzurrina. Cresce il vivaio

23_43_img23SP11DLa Libertas Syncro Vicenza comincia la sua nuova stagione dall’alto della serie A. Dopo la storica impresa di entrare fra le prime 12 squadre d’Italia le nuove allenatrici Silvia Trevisan e Marta Trentin sono chiamate a un compito difficile ma allo stesso tempo entusiasmante, quello cioè di confermare, con ulteriori risultati, la straordinaria stagione dello scorso anno. Un anno molto intenso, duro e pieno di sacrifici per le ragazze vicentine, ma alla fine ricco di soddisfazioni.
Alice Urbani (classe ’84) e Martina Bortolaso (’85) sono state le trascinatrici distinguendosi oltre che per un grande finale nell’esercizio di solo anche in quello di duo con le rispettive compagne. Alice Urbani, con la compagna di sempre Cristina Cicciù (’84) , grazie al loro consolidato feeling hanno mancato per un soffio il podio chiudendo al quarto posto. Alle loro spalle, splendide quinte, Martina Bortolaso e la giovane quattordicenne (classe ’88) Erika Trentin, convocata anche nella nazionale juniores.
Le ragazze vicentine hanno dimostrato uno spirito vincente anche nell’esercizio di squadra dove, oltre a Urbani, Bortolaso, Cicciù e Trentin, si sono fatte notare anche Angelica Scaggiante (’81), nuovo importante acquisto, Ilaria Capraro (’86), Ilaria Gobbi (’86), Beatrice Zamberlan (’88), Arianna Pasini (’88) e le giovanissime dell’89 Anna Mascellaro e Marta Pomi che, alla loro prima esperienza in campo assoluto, hanno già dimostrato un grande carattere.
Le due allenatrici della Libertas Vicenza Silvia Trevisan e Marta Trentin sono già pronte ad affrontare questa nuova stagione agonistica, che attente la squadra berica sul palcoscenico della serie A a competere con i grandi “titani” del sincronizzato italiano. «Sarà una sfida molto difficile – spiega Silvia Trevisan – ma la difficoltà dell’impegno non ci spaventa di certo. Oltre a contare su atlete di ottimo livello, infatti, possiamo contare quest’anno anche sulla collaborazione dell’ex allenatrice della nazionale italiana Kathy O’Brien. I suoi consigli sono preziosissimi non solo per la squadra assoluta, ma anche per far crescere sempre più il sincronizzato a Vicenza. Il nostro vivaio è composto da una settantina di giovani atlete che un giorno potranno regalarci belle soddisfazioni».

Antonio Simeone – GdV – lunedì 23 settembre 2002 SPORT, pagina 43

 

Author: Vito Moro

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.